FIGC SARDEGNA

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

CR Sardegna e Avis a braccetto; “Per mettersi in gioco in prima persona”, a Sassari 30 giocatori donano il sangue come gesto di solidarietà

La Delegazione Territoriale di Sassari del Cr Sardegna, ha organizzato per la mattinata di venerdì 20, la giornata della donazione “Terza Categoria Figc”. Nell’appuntamento di via Pavese a Sassari presso la sezione AVIS, dirigenti e atleti sardi sono stati ospitati dalla presidenza della sezione dell’Avis sassarese, nella persona del dott. Manca e del sig. Dettori. All’Associazione Avis Comunale Sassari – (https://www.facebook.com/aviscomsassari/ ) è stato consegnato un gagliardetto dal Presidente Gianni Cadoni come attestato di vicinanza della LND, affinché “Sempre più giovani possano scegliere di mettersi in gioco in prima persona.  Perchè sarebbe bello – ha dichiarato Gianni Cadoni – che questa iniziativa potesse essere ribadita in altre zone della Sardegna. Queste sono le belle risposte che il mondo dei dilettanti deve dare. Complimenti alla Delegazione per l’iniziativa proposta”

Con la consegna di un pallone su il cui cuoio tutti i donatori, (circa 30 i giocatori di varie società), hanno apposto le proprie firme, si è celebrato il momento speciale. “Complimenti a quei ragazzi che si sono dimostrati pronti nel fare questo bellissimo regalo” ha chiuso il Presidente del Cr Sardegna. Per questo gesto l’Avis ha consegnato una targa alla Delegazione, quale attestato di merito per il prezioso contributo sociale dell’iniziativa.

La struttura di AVIS è articolata e suddivisa in sedi Comunali (o di base), Provinciali (o equiparate), 22 AVIS Regionali (in Trentino Alto Adige sono presenti 2 sedi, mentre la sede in Svizzera, fondata da emigranti italiani negli anni ’60, è considerata come Regionale) e una sede Nazionale.

Il presidente regionale sardo è Pierluigi Barigazzi, ha la Delega ai rapporti con la Consulta dei Presidenti e le Avis Regionali e alla Protezione Civile

Ricordiamo i principi cardine della donazione raccontando in tre punti il valore del gesto:

  1. Il sangue è un importantissimo tessuto non riproducibile in laboratorio che può salvare la vita di molte persone
  2. In Italia ogni anno vengono trasfuse oltre 3 milioni di unità di emocomponenti (oltre 8mila al giorno) e più di 800mila kg di plasma sono utilizzati per la produzione di farmaci plasmaderivati
  3. Per diventare donatori occorre avere un’età compresa tra 18 anni e i 60 anni, un peso non inferiore a 50 Kg e godere di buona salute

Condividi questa news

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito web utilizza i cookie.

Utilizziamo i cookie all'unico scopo di di monitorare la quantità di visite al sito in forma anonima e per migliorare l'esperienza utente.