FIGC SARDEGNA

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

“Eccellenza e campionati regionali di vertice sono di interesse nazionale”: ieri la riunione del Consiglio direttivo della LND.

“L’eccellenza e i campionati regionali di vertice sono di interesse nazionale”: così é emerso ieri dalla riunione-fiume del Consiglio Direttivo della Lnd, cominciata alle 16:30 e finita a mezzanotte, a cui ha partecipato anche il nostro presidente del CR Sardegna Gianni Cadoni che darà poi tutti i dettagli attraverso una videoconferenza in programma al suo rientro da Roma.

LA RIUNIONE. All’ordine del giorno dei lavori, l’atteso indirizzo per la ripresa dell’Eccellenza e dei campionati regionali di vertice, compreso il calcio femminile e il calcio a 5 (maschile e femminile), legati tutti competizioni nazionali organizzate dalla LND.

SÌ ALLA RIPRESA, CON PROTOCOLLI E CONTRIBUTI. Unanimità é emersa per la ripresa, considerando le difficoltà e tutti gli altri aspetti operativi da seguire.
Il Presidente Sibilia e i consiglieri federali in quota LND hanno ricevuto delega di sottoporre all’esame della FIGC le condizioni per predisporre un protocollo sanitario specifico, la richiesta di un contributo straordinario da parte della FIGC per tamponi e sanificazione degli ambienti con esonero, o comunque, una forte riduzione delle spese a carico delle Società. Richiesta, inoltre, al Consiglio Federale della FIGC la deroga dei format dei campionati in ambito regionale (anche in deroga all’articolo 49 delle NOIF), l’eliminazione delle retrocessioni e il mantenimento della categoria per le Società che dovessero rinunciare alla prosecuzione dell’attività per difficoltà economiche.

PROROGA DEI TESSERAMENTI. Il Consiglio Direttivo della LND ha anche deliberato di richiedere alla FIGC la proroga dei termini dei tesseramenti e dei trasferimenti dei calciatori e delle calciatrici fino al 31 marzo 2021. 

LE PAROLE DEL PRESIDENTE SIBILIA. “Promuovere il calcio e giocarlo é la nostra missione – ha affermato il presidente Cosimo Sibilia – e porre le condizioni per la ripresa dei nostri massimi campionati regionali rappresenta un segnale di speranza per tutto il movimento del calcio dilettantistico. Ma dobbiamo essere consapevoli della grande responsabilità di questa scelta e di complessità che ricadono non solo sulla LND ma anche su tutti quelli che hanno aperto a questa prospettiva, alimentando le speranze di club e tesserati. Quella disponibilità deve essere confermata, su tutti i fronti, soprattutto quelli economici, altrimenti ogni sforzo sarà stato vano”.

VIDEOCONFERENZE. Il CR Sardegna darà a stretto giro notizia, attraverso i propri canali, del programma delle videoconferenze per illustrare il piano operativo per la ripartenza dei suddetti campionati.

Condividi questa news

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questo sito web utilizza i cookie.

Utilizziamo i cookie all'unico scopo di di monitorare la quantità di visite al sito in forma anonima e per migliorare l'esperienza utente.